Come fai a sapere se hai un aborto incompleto?

 

Un aborto incompleto è un aborto che ha avuto solo parzialmente successo. La gravidanza è finita- non si svilupperà il feto, ma il tuo corpo ha solo espulso parte del tessuto e dei prodotti della gravidanza. Se hai sanguinamento prolungato, sanguinamento eccessivo (molto più di un normale ciclo mestruale), dolore alla pancia che non scompare dopo alcuni giorni di assunzione del Misoprostolo, dolore insopportabile, febbre, sanguinamento continuato dopo tre settimane, o dolore quando si preme sulla pancia, potrebbe trattarsi di un aborto incompleto. Devi andare in ospedale o da un medico per fare un'ecografia e per essere curata se hai uno di questi sintomi. Questo è assolutamente necessario perché il tessuto e il sangue che rimangono nel corpo possono causare gravi emorragie o infezioni. Il trattamento di un aborto incompleto è legale ovunque.
Nei paesi in cui le donne possono essere perseguite legalmente per aver abortito, non è necessario dire al personale medico che si è tentato di indurre un aborto; puoi dire che hai avuto un aborto spontaneo. Non ci sono test che possano dimostrare che una donna ha abortito farmacologicamente. È estremamente importante trattare un aborto incompleto. Il trattamento per l'aborto incompleto si chiama aspirazione sotto vuoto, o "curettage". Qualsiasi clinica che può affrontare complicazioni dell'aborto spontaneo può anche aiutare le donne con aborti incompleti, perché i sintomi sono gli stessi. A volte il trattamento con 2 compresse extra di Misoprostolo potrebbe essere sufficiente.